Daphne Nisi si racconta in Esclusiva per Lavorare-Spettacolo.com Stampa
OkNotizie

Daphne Nisi in Esclusiva a Lavorare-Spettacolo.com: "Ecco come la musica mi ha cambiato la vita"

Grinta e determinazione. Talento da vendere e passione innata per la musica. Daphne Nisi è nata e cresciuta tra le note, e della musica ne ha fatto il suo mestiere e la sua arte. Artista a tutto campo, ha sempre voglia di sperimentare nuovi stili: dal pop al rock, dal soul al jazz, dal gospel al metal. Protagonista della prima edizione di The Voice, dove ha gareggiato nel team di Raffaella Carrà, si era già affacciata al pubblico televisivo partecipando a diverse trasmissioni della Rai quali Unomattina e Insegnami a sognare. Intervistata in Esclusiva per Lavorare Nello Spettacolo, Daphne si è raccontata ai nostri microfoni ripercorrendo la sua carriera, parlandoci della sua esperienza a The Voice e svelandoci sogni, speranze e progetti per il suo futuro professionale. Dopo il salto, l'intervista integrale.

La musica ti accompagna da quando eri bambina: sappiamo che hai iniziato a coltivare questa passione cantando nel coro della “Scuola Germanica di Roma”. Quando hai capito che sarebbe stata questa la tua strada?

"Forse dentro di me l'ho sempre saputo..ma concretamente ho cominciato a capirlo verso i vent'anni: in quel periodo frequentavo l'università e la musica la vivevo principalmente come una grande passione non pensando potesse diventare anche il mio lavoro. Poi questa passione mi ha portato a partecipare ad uno stage di canto organizzato dal Berklee College of Music di Boston all'Umbria Jazz (stage che mi sento di consigliare a tutti i giovani musicisti, inquinato è davvero una super esperienza didattica e artistica!), lì ho conosciuto tantissimi cantanti e musicisti con cui ho stretto subito amicizia..c'è voluto poco a capire che era quello l'ambiente umano e professionale che avrei voluto frequentare tutti i giorni della mia vita. Di lì a breve mi sono iscritta ad una scuola professionale di musica e ho iniziato presto a lavorare!".

Hai fatto parte negli anni di molte formazioni musicali: pop, soul, rock, jazz, gospel, metal. Ti definisci un artista a tutto campo? C’è un genere che senti maggiormente tuo, uno che vorresti sperimentare o uno che non senti affatto nelle tue corde?

"Per come la vedo io tutti i generi musicali possiedono qualche cosa che li rende interessanti e attraenti, ognuno a suo modo, per cui sarebbe un peccato limitarsi e non sperimentare i vari stili; ascolto e canto tutto quello che posso...lo trovo un modo per arricchirsi e crescere artisticamente. Poi, certo, ho delle preferenze…sicuramente tutta la musica che ha una matrice "nera" mi ha sempre incantata, quindi parliamo di tutti i grandi artisti afroamericani, dai grandi bluesman e blueswomen ai cantanti soul e jazz, fino ad arrivare al R&B dei giorni nostri. Ma anche gli storici gruppi degli anni '70, '80 e '90..Pink Floyd, Beatles, Queen, Radiohead.. Amo le voci che sanno comunicare come quelle dei cantautori e degli interpreti italiani..Mia Martini, De Gregori, Baglioni, Dalla, Concato, Elisa, Niccolò Fabi..per citarne alcuni".

Giovanissima, vanti già una lunga carriera ricca di progetti anche molto importanti: qual è la cosa che ti ha dato maggior soddisfazione? C’è qualcosa che vorresti non aver fatto?

"Non direi..sono felice del mio percorso artistico fino ad oggi…tutto ciò che ho fatto l'ho fatto senza nessun tipo di raccomandazione esterna..e questa, dati i tempi che corrono, direi che è la mia più grande soddisfazione!! Poi sicuramente dei piccoli sogni che si sono avverati ci sono…tipo cantare insieme a Claudio Baglioni (Q.P.G.A. - "Se guardi su - feat. Baraonna e Pino Daniele" )…il mio idolo da bimba!!!!".

Sei apparsa più volte nel piccolo schermo partecipando a diversi programmi tra cui Unomattina e Insegnami a sognare, ma la trasmissione che senza dubbio ti ha regalato la popolarità è stata The Voice. Parlaci della tua esperienza nel talent di Rai2...

"Un'esperienza che sicuramente mi ha fatto crescere e capire come funzionano certi meccanismi che regolano la televisione. Ma la cosa più importante che mi ha lasciato The Voice è l'aver conosciuto delle fantastiche persone nel mio team…ci siamo divertiti tantissimo e con alcuni si è creato un rapporto d'amicizia che continua nel tempo!!".

A The Voice hai fatto parte del team di Raffaella Carrà, una diva della musica italiana. Com’è stato vivere un’esperienza così bella al suo fianco? Com’è la Raffaella che non si vede in Tv?

"Senza dubbio molto divertente, Raffaella è un'istituzione nel mondo dello spettacolo e una donna davvero straordinaria e quando ho dovuto decidere che giudice scegliere è stato questo il mio pensiero..direi che ne è sicuramente valsa la pena!!!".

I talent sono programmi molto seguiti, ma anche molto criticati: secondo te, sentirsi sotto esame, può penalizzare un artista? Sapere di dover essere giudicati, può in qualche modo compromettere un’esibizione?

"Per quanto mi riguarda questa è proprio la ragione per cui negli anni, pur ricevendo delle proposte, non ho mai partecipato a nessun Talent…la musica non è una competizione, ma una collaborazione. Nel settore, però, credo che The Voice si riesca un pò a distinguere dagli altri Talent; c'è un maggiore rispetto e riguardo nei confronti degli artisti, che vengono sempre spronati a dare di più e a fare del loro meglio, senza ricevere critiche distruttive".

A The Voice Elhaida Dani ha avuto la meglio su tutti... l’importante è aver partecipato?

"Come diceva il vecchio saggio..nel raggiungere una meta l'importante è aver vissuto il viaggio! Questo viaggio mi ha portata a scoprire delle nuove cose di me..per esempio la voglia di lavorare ad un album da solista! Ho realizzato tante belle cose con i miei amati gruppi vocali e tante altre ancora ce ne sono ancora da realizzare, ma fare questa esperienza da sola mi ha dato lo stimolo giusto per avviare un progetto tutto mio!".

Fra tutte le tue canzoni, abbiamo scelto di far conoscere ai nostri lettori “Sempre lui” . Parlaci un po’di questo bellissimo brano...

"Intanto grazie…mi fa piacere vi sia piaciuto! Questo brano è stato scritto in realtà per un musical ("Magicamente") che è andato in scena qualche anno fa, di cui ero una delle protagoniste femminili, e lo cantava uno dei protagonisti maschili. E' stata una bellissima esperienza teatral-musicale e questo pezzo mi è rimasto nel cuore..fino a quando non ho deciso insieme all'autore (V.Caporale), mio caro collega nei Baraonna, di farne una versione al femminile riarrangiando il brano e dandogli un sapore più "jazzistico"…così siamo entrati in studio e in una giornata abbiamo inciso il tutto anche con i musicisti. Poco dopo ecco che mi trovavo al mare per le riprese del video (per la regia di Marzia Mete)!!".

Il videoclip ufficiale di "Sempre lui". Subito dopo, la seconda parte dell'intervista.

Squilla il telefono: sei stata selezionata per la prossima edizione del Festival di Sanremo!!! Reazione a caldo?

"Wow!!!Si parte per un altro viaggio!!!".

Se dovessi dare una definizione alla parola “musica”...?

"Qualcosa che muove o il corpo o l'anima..a volte anche tutti e due insieme!".

Secondo te qual è il segreto del successo? E’ solo questione di fortuna o conta anche il talento?

"Sicuramente un mix di queste due cose…diciamo che per avere un successo che dura nel tempo bisogna possedere entrambi!".

Se dovessi dare un consiglio ad un/a ragazzo/a esordiente, che sogna una carriera nel campo musicale...?

"Tanto ascolto…dai più celebri dischi all'andare a sentire la musica dal vivo…tutti i tipi di musica!Andare a teatro, al cinema…interessarsi di arte in generale cercando sempre nuovi stimoli creativi! Poi studiare, e fare esperienza…è così che si sviluppa una propria identità artistica".

Attualmente cosa bolle in pentola? C’è qualche nuovo progetto del quale vuoi anticiparci qualcosa? 

"Sto lavorando con vari autori a nuovi brani da includere nell'Ep che vedrà la luce nel 2015 e conterrà sicuramente anche "Sempre Lui"! Poi il 25 ottobre sarò al teatro Greco a Roma per cantare alcuni brani del compositore Marco Taggiasco, anche questa è una collaborazione che ormai va avanti da svariati anni…amo molto i suoi brani e vi consiglio di ascoltarli su youtube!! In questi mesi inoltre sono anche spesso in studio con The Sessions Voices per registrare il nostro secondo album, un album di brani inediti…vi lascio solo immaginare cosa può uscire fuori quando sei donne si mettono a scrivere insieme!!!!".

Grazie Daphne per il tempo che ci hai dedicato! Ti va di lasciare un messaggio per i nostri lettori?

"Sono io a ringraziare voi!!Se volete restare in contatto e avere informazioni sui prossimi concerti visitate la mia pagina su facebook!! Un abbraccio a tutti e sostenete sempre l'arte!!!!".

di Emanuele Fiocca