Lavorare nel mondo dello spettacolo


A Qualcuno Piace Trendy PDF Stampa E-mail
OkNotizie

 A QUALCUNO PIACE TRENDY

I saldi invernali sono ormai finiti e con loro anche l’inverno (dai, dai che forse ci siamo…). In attesa dei primi giorni di sole, i maschietti rimangano pure concentrati sulle partite di calcio, noi invece cominciamo ad interrogarci su quali siano i capi da acquistare per formare la nostra “squadra giusta” (quella nell’armadio) da far scendere in campo per questa primavera-estate.
Vi avverto, c’è solo l’imbarazzo della scelta!
Non avendo molte di noi un budget illimitato a disposizione, ci chiederemo cosa comprare tra tutte le proposte che la moda ci suggerisce… soprattutto per non farsi prendere dalla voglia di novità e poi rischiare di trovarsi a fine mese con un solo costosissimo paio di scarpe… per cena!
Noi fashion-victim però sappiamo benissimo che per essere sempre à la mode e dare un look completamente diverso al nostro guardaroba, non serve spendere una fortuna, ma basta inserire davvero pochi pezzi nuovi… l’importante è “azzeccare” quelli giusti!?
Questo piccolo report (forse non proprio semplice, scusate gli inglesismi vari) ci guiderà nella scelta delle tendenze su cui puntare prima di dare inizio alla nostra spedizione punitiva – e possibilmente ci aiuterà a non punire troppo il nostro portafoglio! 

 

MILITARY: armatevi (di carta di credito!) e partite sembra il motto di questa stagione, ma stavolta in versione sexy e sofisticata. Non vestitevi di verde dalla testa ai piedi (Hulk esiste solo nei fumetti!?) indossando anfibi in piena estate. Basta che scegliate una t-shirt o una camicia color kaki - il nuovo nero di quest’anno - da portare con un paio di biker jeans oppure un parka militare leggero - da lasciare rigorosamente aperto - abbinato agli shorts maschili dell’anno scorso (se in seta ancora meglio) o ad un mini vestito molto femminile tutto balze e fronzoli o ancora ad un vestito lungo fino ai piedi.

E sempre a proposito di outerwear:

PONCHO O CAPPA? Ma non farà troppo caldo? Anche se sono stati in molti a proporlo sulle passerelle – a partire da Chloè - io punto sulla giacchetta militare di prima. Più fresca, più nuova e meno costosa (il che non guasta mai)


CLOGS - o meglio, gli ZOCCOLI - come da Chanel, Celine o Louis Vuitton, ma se fossi in voi mi farei prima un giro da ZARA.

 

 

 

 

 

 

 

DOUBLE DENIM – ecco, io questo trend proprio non lo capisco… si, lo ammetto, ho indossato anche io il jeans+jeans, ma erano i favolosi anni 80, avevo 12 anni e mi vestivo come i ragazzi della 3C! A buon intenditor…

TONI NATURALI come il CAFFE’ LATTE – non osate chiamarlo beige – oh, j’adore! Sono diventata talmente fissata con questo colore che appena entro in un negozio mi lancio, sì, mi lancio proprio fisicamente su tutta la zona dei cammello - nocciola, ma il caffè latte è proprio un colore a parte: caldo, avvolgente e tutt’altro che vecchio. Mi piace sperimentarlo con degli abbinamenti nuovi, portandolo con il pesca, il nocciola, il verde militare.

Ed ancora TONI NATURALI come il NUDE – non nel senso di andare in giro nude, ma come CIPRIA - a metà tra il rosa e il beige - un altro colore très chic.

Da il suo meglio su tessuti come la seta o lo chiffon e se da solo, in total look vi sembrasse troppo bon ton, abbinatelo al rosa shocking e avrete un effetto very Lanvin. Scovate delle scarpe lucide con il tacco alto color cipria? portatevele subito a casa (e fatemi sapere dove le avete trovate!). E se fosse alla vostra portata, ricordatevi che Louboutin rocks!

 

INNERWEAR COME OUTERWEAR lingerie allo scoperto – in passerella abbiamo visto sfilare balconcini, bustier e culotte e naturalmente non vi sto spingendo a diventare le nuove Dita von Teese, ma un reggiseno di pizzo pastello che si intravede da una candita camicia di seta bianca o una blusa di seta con piccoli ricami in pizzo è molto femminile ed allo stesso tempo easy (soprattutto se abbinata al mini-parka militare di prima).

 

PARTY DRESSES da indossare di giorno e di sera, ancor meglio se con ruches intorno ai fianchi per creare volume e dare nuova forma al corpo.

MARINIERES, T-shirt “Breton” a righe bianche e blu – forse non sono apparse su nessuna passerella ma vi assicuro che ogni fashion-addict che si rispetti ne possiede almeno un paio, da abbinate ad un blazer blu dai bottoni dorati o a dei pantaloni color sabbia. Un tocco di rosso acceso sulle labbra et voilà, vi sembrerà già di camminare per le vie di Paris

TACCO A SPILLO – finalmente sono “sparite” le platform shoes, che ci rendevano sicuramente più slanciate ma anche piuttosto goffe, e sono tornate alla ribalta le scarpe dal tacco altissimo ma sottile, estremamente femminili. Per la gioia degli uomini che impazziscono a vederci arrampicate su questo genere di calzature!
 

CARROT PANTS – pantaloni con la gamba a forma di carota (no, non è la nuova dieta delle star!?!?) – come i jeans in passerella da Chloè o i pantaloni in seta da Acne – leggermente morbidi sui fianchi e stretti in fondo alla caviglia.
E’ questo e quanto. Io vi saluto - vado in trasferta nella mia Londra, tornerò più leggera (e anche qui non si parla di dieta!) ma più felice e sicuramente più trendy!
A presto quindi e… che lo stile sia con voi.

 

 Seguimi su http://yourstylespy.blogspot.com/


Photos courtesy of style.com, tommy ton for style.com, vogue uk, zara, zadig&voltaire, graziamagazine.it, garance dorè.

 
NEWSLETTER
ISCRIVITI E SARAI SEMPRE INFORMATO IN ESCLUSIVA SU TUTTI I CASTING E AUDIZIONI NON PUBBLICATI SUL SITO