Lavorare nel mondo dello spettacolo


Alessandra Amoroso PDF Stampa E-mail
OkNotizie

Foto Alessandra Amoruso

Il suo ultimo lavoro discografico, “Il mondo in un secondo”, è ormai da settimane al vertice delle classifiche. Nonostante il suo strabiliante successo, Alessandra Amoroso, è rimasta con i piedi per terra e, con tutta la sua semplicità, si confida in esclusiva nazionale ai microfoni di "Lavorare nello Spettacolo". Ripercorriamo con lei le tappe di questo suo cammino musicale, sicuri che sarà ancora molto lungo.

Alessandra, ci puoi descrivere la sensazione che si prova davanti ad un pubblico in delirio quando solo qualche anno fa eri una di loro?

È stata un’emozione unica. Io mi sento ancora una di loro, essenzialmente non è cambiato nulla, infatti i miei concerti li vedo come grandi karaoke dove tutti sono i protagonisti.

"Il mondo in un secondo", il tuo ultimo lavoro discografico, è al vertice delle classifiche. Com'è invece il tuo mondo?
Il mio mondo adesso è un po’ complicato: ho avuto tanta fortuna e sono felice della gente che mi segue e mi vuole bene. E' un mondo difficile da comprendere proprio perché è accaduto tutto in “un secondo”.

Sei stata ospite di Claudio Baglioni ad O’scia. Cosa ci racconti di questa incredibile esperienza?
Lui è una persona meravigliosa. L’esperienza è stata davvero unica, e ricevere un suo invito è stato un onore immenso, quasi non ci credevo. Poi il Festival è fatto per una buona causa, per cui non potevo proprio mancare.

Hai impostato la promozione del tuo disco viaggiando in Eurostar, toccando città come Milano, Roma e Napoli. Per te quanto  è importante il contatto diretto col pubblico?
E' importantissimo: io sono una di loro e con questi “eventi” voglio che tutti possano comprenderlo pienamente.

“La mia storia con te” è un singolo che ha conquistato il cuore di tante teenager e non solo. Ma Alessandra nella vita privata quanto si coinvolge in una storia?
Io vivo l’amore intensamente, al massimo oserei dire. Come vivo ogni cosa tra l'altro.

Tra te e Valerio Scanu c’è un’amicizia profonda, oltre che un bel feeling. Cosa hai provato a Sanremo quando hai duettato con Lui?
Ho vissuto un'emozione indescrivibile; io poi lo ero il doppio, prima di tutto per Valerio che stava realizzando uno dei suoi sogni e poi per me che calcavo un palco così prestigioso.

Oltre ad una bella voce, hai anche un’ironia che si adatta ad ogni situazione: lo hai dimostrato nel programma tv che hai presentato insieme a Gianni Morandi. Quale trasmissione ti piacerebbe condurre?
Diciamo che non rientra nelle mie ambizioni quella di condurre una trasmissione, anche perché credo di non esserne capace del tutto.

Pensi di riuscire a conservare le tue qualità caratteriali e le relazioni con le persone a te vicine, nonostante il successo?
Fino ad adesso ci sono riuscita: intorno a me c’è la mia famiglia, le mie amiche ed i miei amici che non mi permetterebbero mai di cambiare in negativo, quindi ho questa "garanzia".

Adesso che hai realizzato parte dei tuoi sogni, ti ricordi quando da piccola dicevi “Da grande farò la cantante” chi erano i tuoi idoli? Che effetto ti fa vederti ora su un palcoscenico?
I miei idoli di sempre sono stati Mina e Alicia Keys. Mi sembra ancora strano vedermi su un palcoscenico, a volte mi chiedo come mai proprio io e com'è possibile che sia successo tutto questo: è una sensazione meravigliosa .

Nel tuo bagaglio musicale non c’è una canzone che ti piace talmente tanto che magari avresti voluto scrivere tu?
Mi sono resa conto che uno dei miei limiti è quello di non saper scrivere canzoni, quindi non ci ho mai pensato. Però un giorno mi piacerebbe riuscire a superare anche questo tremendo ostacolo.

Sei nata a Lecce, ormai sono un po’ di edizioni che ad Amici il Sud fa da padrone. Cosa ne pensi, però, del fatto che i grandi talenti sono costretti spesso a lasciare la loro terra natale per essere apprezzati veramente, studiare e infine emergere?
Per  ora è così: chi sa che in futuro non possa cambiare? È sempre difficile lasciare casa, ed io di questa lontananza continuo a soffrirne tutt'ora.

Ti piacerebbe mettere a disposizione degli Artisti di domani quello che tu hai appreso nel corso della tua carriera?
Assolutamente sì, ma non solo agli Artisti di domani, bensì ad ogni persona che sogna!

Il 20 Dicembre sarai in concerto a Roma, il 22 Dicembre a Milano. Cosa stai preparando per i tuoi fans in vista del 2011?
Sicuramente un intenso Tour da vivere insieme. Per il resto, staremo a vedere!

L'intervista è stata realizzata da Giulia Merlo in Esclusiva Nazionale per "Lavorare Nello Spettacolo"

 
NEWSLETTER
ISCRIVITI E SARAI SEMPRE INFORMATO IN ESCLUSIVA SU TUTTI I CASTING E AUDIZIONI NON PUBBLICATI SUL SITO


Interviste VIP

Elenco interviste

Star del futuro

Interviste del mese