Lavorare nel mondo dello spettacolo


Alessia Cannucciari PDF Stampa E-mail
OkNotizie
Foto Alessia CannucciariAlessia Cannucciari

Residenza: Roma

Professione: Attrice

E-Mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

.

Questo mese diamo spazio sul nostro portale ad Alessia Cannucciari, giovane attrice romana con già diverse esperienze sia come attrice che come fotomodella.
Ha da poco finito di girare il film “Nient’Altro Che Noi” di Angelo Antonucci ed ora il sogno è quello di entrare all’Accademia Silvio D’Amico di Roma.
Un’interessante intervista nella quale Alessia Cannucciari con la sua consueta ironia si racconta a tutti i lettori di “Lavorare Nello Spettacolo”.
Ciao Alessia, quand’è che hai capito effettivamente che nella vita volevi fare l'attrice?

E’ stato intorno ai 16 anni ed è stato l’attore Alessandro Preziosi a farmi scattare quel “qualcosa dentro” che mi porta ad essere “oggi” determinatissima nel voler fare questo lavoro. E’ successo tutto nel giorno in cui ho visto per la rima volta a Teatro Alessandro Preziosi nello spettacolo “RE LEAR” di William Shakespeare al fianco del grande  Roberto Herlitzka. Ricordo che tutti i giorni tornavo in teatro a vedere quello spettacolo… Si da lì è partito il mio amore per la recitazione.

Hai appena finito di girare il film “Nient’Altro Che Noi”, film grazie al quale hai avuto l’occasione di lavorare con un regista importante come Angelo Antonucci. Ci parli un po’ di questa tua esperienza?

Alessia Cannucciari FotoE' stato bellissimo, ho avuto la possibilità di fare una grande esperienza che sicuramente mi servirà per il futuro. Angelo Antonucci è stato un regista fantastico che è riuscito a tirar fuori il meglio da ognuno di noi, insegnandoci anche i piccoli trucchi del mestiere.

Secondo te quali sono le maggiori difficoltà che una giovane artista, come te, incontra per emergere oggi nel mondo dello spettacolo?
Allora… Sono molte, soprattutto la concorrenza. Ci sono tante ragazze che vogliono entrare in questo mondo e quindi è normale che ti trovi ogni giorno a “scontrarti” con chi, come te, vuole fare questo lavoro. E’ un mondo complicato, è un mondo difficile e dunque per me l’unica strada che ti può portare a lavorare con continuità è quella di studiare molto, prepararsi al meglio ed affrontare seriamente questo lavoro.

Cosa ti affascina di più della recitazione?
Della recitazione mi affascina la “magia” con la quale ci si può calare in tanti personaggi, molte volte anche molto diversi dalla persona che si è realmente nella vita.

Secondo te l’attore di cinema viene necessariamente dal teatro oppure, come molti sostengono, il teatro può addirittura rovinare l’attore di cinema?
Secondo me il vero attore viene dal teatro, il contatto diretto con il pubblico, l'improvvisazione... questo forma un attore. I più grandi attori,italiani e non, vengo dal teatro, perchè è lì che si impara a tirar fuori la personalità che contraddistingue ogni attore.

Ti Piacerebbe più fare cinema o teatro?
Alessia CannucciariTeatro Sicuramente…
Prima di tutto mi interessa studiare teatro in Accademia e poter lavorare appunto in teatro. Se poi un giorno avrò la possibilità di fare anche cinema ben venga ma in questo momento il mio sogno è quello di diventare una brava attrice di teatro.

Per un'attrice quanto è importante essere rappresentato da un valido agente?
Tanto. L’avere qualcuno alle spalle che ti guida, ti segue e ti procura i contatti giusti è fondamentale per poter fare questo lavoro.

C’è un film in particolare che avresti voluto interpretare?

Una commedia-sentimentale “Notting Hill”

A quale attrice del grande schermo ti ispiri e perché?

Mi ispiro a Nicole Kidman per la sua sensualità e la sua capacità di calarsi nei vari personaggi, Julia Roberts per la sua capacità di emozionarmi qualsiasi personaggio lei interpreti e Laura Morante.

Qualcuno dice che fare l'attore è un modo come altri per apparire e farsi notare, altri dicono che si tratta, invece, di una vera passione. Tu cosa ne pensi?

Tutte e due… Alla base vi è sicuramente la passione per questo lavoro, poi è chiaro che un pizzico di voglia di apparire c’è sicuramente.
Ci tengo comunque a precisare che il fattore principale è comunque la passione in quanto se fosse semplicemente voglia di apparire si andrebbe a fare la modella e non certo l’attrice.

Artisti si nasce o ci si diventa?
Artisti si nasce, ne sono convinta. Lo studio e l’abnegazione poi fanno il resto ma se non vi è alla base un certo talento è comunque difficile diventare un vero artista.

Alessia Cannucciari“IL BIVIO”. Se dovessi scegliere tra un film che non ti regalerebbe soldi e notorietà ed una fiction che ti regalerebbe invece sia notorietà che ottimi guadagni quale sceglieresti?
Sicuramente un film d’autore, non c’è dubbio…

Faresti un reality show?
No, assolutamente. Il reality è proprio il classico mezzo solo per apparire di cui parlavamo prima. Preferisco studiare, magari fare tanta gavetta in più ma evitare programmi inutili e a mio avviso controproducenti come i reality.

Ci dici un regista Italiano col quale vorresti lavorare? 
Rispondere a questa domanda è davvero difficile, ci sono molti registi italiani con i quali mi piacerebbe lavorare, primo fra questi Sergio Rubini e a seguire Sergio Castellitto, Pupi Avati e Cinzia Th Torrini.

Professionalmente parlando, c’è un traguardo a cui aspiri ad arrivare?
Aspiro a diventare una brava attrice di teatro, tutto qui…

Quanto conta a tuo avviso una buona formazione artistica per emergere nel mondo dello spettacolo?
Tantissimo. Senza un’ottima formazione artistica si può anche avere la fortuna di fare qualcosa ma sicuramente non si dura tanto. Per diventare dei grandi attori bisogna a mio avviso necessariamente studiare tantissimo.

Oltre al mondo dello spettacolo ci parli un po’ degl’altri tuoi interessi?

Suono la chitarra, faccio nuoto, gioco a calcio nel ruolo di attaccante :-) e soprattutto amo viaggiare. Amo viaggiare per tutto il mondo e stare sempre a contatto con gente nuova e conoscere sempre nuove culture.

Alessia CannucciariSe avessi a disposizione un solo aggettivo per descriverti, quale sarebbe?
Solare

La domanda che “Lavorare Nello Spettacolo” ripropone in tutte le interviste è la seguente: talento, formazione artistica, determinazione, raccomandazioni e fortuna; qual è secondo te la più importante per emergere?
Formazione artistica sicuramente, poi in ordine il talento, la fortuna e la determinazione… Le Raccomandazioni??? No Comment…

In conclusione ringraziandoti per questa tua intervista ti chiediamo di fare un saluto a tutti i lettori di “Lavorare Nello Spettacolo”.

Ciao a tutti e grazie per aver letto questa mia intervista. Auguro un grosso “In Bocca Al Lupo” a tutti…

 
NEWSLETTER
ISCRIVITI E SARAI SEMPRE INFORMATO IN ESCLUSIVA SU TUTTI I CASTING E AUDIZIONI NON PUBBLICATI SUL SITO


Interviste VIP

Elenco interviste

Star del futuro

Interviste del mese