Lavorare nel mondo dello spettacolo


Micol Olivieri PDF Stampa E-mail
OkNotizie

Le grandi interviste di Fabio Giuffrida

“Il 2009 di Lavorare Nello Spettacolo”

Intervista a Micol Olivieri

Alice dei “Cesaroni 3”

<<Filippo Vitte? Solo un fratello, non siamo fidanzati… Made in Italy nel cuore>>

<< Riforma Fioroni? Che gran caos!

La donna è più bella con le curve, forse gli stilisti dovrebbero impararlo>>

SOTTO ANCHE L’INTERVISTA AD ANGELICA CINQUANTINI, LA NEW ENTRY DEI CESARONI 3!

.

Salve Micol, ormai in rete impazzano migliaia di anteprime riguardo la nuova serie dei Cesaroni. Noi di Lavorare Nello Spettacolo vogliamo chiederlo direttamente a te: ci anticipi qualcosa sulla nuova serie in onda? E soprattutto per Alice ci sarà una svolta?

Nella nuova serie in onda ci saranno molte svolte per tutti i personaggi. La famiglia si allargherà ancora con l'arrivo di una splendida bambina dell'età di Mimmo. Per quanto riguarda Alice il cambiamento sarà notevole.

Nella serie che rapporto avrai con il tuo fratellastro Rudi? Dobbiamo aspettarci una storia d’amore Rudi-Alice allo stile Marco-Eva, oppure continui litigi?
L'amore Marco-Eva non fa proprio per Rudi-Alice. Ci uniremo di più, questo sì.

Studi all’Istituto di Moda, quindi vorrai sicuramente lavorare nel mondo della moda. Cosa ne pensi degli stilisti d’oggigiorno e delle modelle disposte a morire pur di perdere peso?

Sono molto per il Made in Italy quindi mi interesso più di stilisti italiani e mi dispiace quando ci  vedo "schiacciati" da altri Paesi. Noi siamo il paese della moda. Noi possiamo vantare stilisti fenomenali invidiati da tutto il mondo. Per quanto riguarda le modelle sono assolutamente contraria alle taglie  XXS. Non è possibile per una ragazza alta 1.80m pesare 50 kg, può portare solo alla morte. Dobbiamo imparare noi ragazze ad amarci per quello che siamo. Sì all'esercizio e alla dieta sana, ma non all'eccesso. La donna è bella perché ha le sue curve, e questo dovrebbero impararlo anche gli stilisti.

A scuola ne “I Cesaroni” sei una ragazza modello con voti piuttosto alti. Nella realtà, quelle poche volte che riesci ad andare a scuola, come ti comporti? E soprattutto i tuoi insegnanti che atteggiamento hanno verso una ragazza che di professione fa l’attrice?

Non sono poche le volte in cui riesco ad andare a scuola fortunatamente. Non sono di certo la prima della classe, i professori si comportano con me come si comportano con qualsiasi altra alunna, ad eccezione chiaramente di qualcuno che non accetta il fatto che una ragazza di 15 anni possa lavorare nel mondo dello spettacolo.

A 15 anni essere già famosi è una cosa grandiosa, che non capita a tutti. Ma non si deve nascondere che ha anche i suoi lati negativi: poco tempo alla scuola, agli amici, al relax, sempre in giro nei set. Ti ritieni una ragazza fortunata? Soprattutto come e quando sei entrata a far parte del mondo dello spettacolo?

Si è difficile coltivare le amicizie, ma ci riesco lo stesso. Mi ritengo  una ragazza fortunata, ma non solo perchè faccio i Cesaroni, per mille altre cose: ho una famiglia dietro le spalle, tanti amici e soprattutto persone che mi amano. “I Cesaroni” mi hanno portato popolarità ma chiaramente anche dei problemi. Ho iniziato a 8 anni.

Niccolò Centioni ha più volte ribadito che “alcuni amici sono invidiosi”: per te vale lo stesso? E secondo te perché hanno questo atteggiamento? Forse in Italia non si sono resi conto che fare l’attore è un mestiere come tutti gli altri, che può portarti anche al successo?
Sì, in Italia lavoriamo come a Hollywood, solo che a Hollywood se fai successo sei famoso in  tutto il mondo, qui no, e ti aspetta una lunga gavetta. Sicuramente non lavoriamo quanto un manovale certo, però lavoriamo! Riguardo alle amicizie invidiose, i miei amici stretti non  ne soffrono. E poi perchè dovrebbero, sono una ragazza normale come loro!

A qualche malalingua che sottolinea il tuo intenso rapporto con Filippo Vitte, come rispondi?

Assolutamente solo amicizia. Noi scherziamo molto su questa cosa, per me è come un fratello!

Fuori dal set, come passi le tue giornate? E soprattutto frequenti qualche attore dei “Cesaroni”?

Le mie giornate le passo normalmente, esco con gli amici o con il mio fidanzato. Mi capita di uscire con Filippo, appunto  perchè siamo amici, ma anche con Giulia Luzi (Jolanda nella fiction).

Avrà sicuramente sentito parlare della legge “Fioroni”. Cosa ne pensa di una riforma che è stata approvata velocemente e senza indicazioni chiare?

Sì,  penso che sia stata approvata troppo velocemente. Nelle scuole a causa di questa riforma si è creato un gran caos. Questa poi varia da scuola a scuola e così non dovrebbe essere.

Ti piace la moda, sei una bellissima ragazza: quindi sarai anche una patita di vestiti firmati.

Quale marca prediligi e quale non ti piace?

Non esageriamo, diciamo una ragazza carina! Una marca che mi piace molto è Valentino, perchè non è solo un marchio ma anche uno stile di vita! Ho pianto quando ha deciso di ritirarsi dalla moda. Una marca che non mi piace? Non mi viene in mente, ma in genere sono quelle troppo cariche di cose, troppo eccessive.

Qualcuno dice che fare l’attrice è un modo come altri per apparire e farsi notare, altri dicono che si tratta, invece, di una vera passione. Tu cosa ne pensi?

Io penso di essere ancora nel mondo delle fiabe! Per me è iniziato come un gioco e rimane un gioco.

 

La domanda che “Lavorare Nello Spettacolo” ripropone in tutte le interviste è la seguente: talento, formazione artistica, determinazione, raccomandazioni e fortuna; qual è secondo te la più importante per emergere?

La determinazione.

In conclusione ringraziandoti per questa tua intervista ti chiediamo di fare un saluto a tutti i lettori di “Lavorare Nello Spettacolo”.

Un bacio grande  tutti i lettori di "Lavorare Nello Spettacolo”. Mi raccomando non arrendetevi mai!

Visita il sito di Micol Olivieri: www.micololivieri.com

Ringraziamo: www.gossip.it , www.filippovitte.com e “Diva&Donna”

Vuoi commentare? Scrivici a  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.   con oggetto “Micol Olivieri”

I commenti migliori saranno pubblicati nel nostro portale!

.

Intervista ad Angelica Cinquantini

<<Mi innamorerò di Mimmo?>>
Angelica Cinquantini si confessa ai nostri microfoni

IN ESCLUSIVA LA FOTO DI ANGELICA!

Angelica, nella realtà che bambina sei?

Tranquilla e brava. 

Come sei arrivata ai “Cesaroni”?

Grazie a papà.

E i provini come sono stati?

Erano quattro in quasi un anno. L’ultimo è stato difficile ed impegnativo. Eravamo rimaste quattro bambine.

Ti innamorerai del piccolo Mimmo?

Non lo so.

Com’è stato girare i “Cesaroni”?

Molto divertente e stimolante.

Questa mini intervista continuerà sotto l’intervista a Filippo Vitte (Lorenzo nei “Cesaroni”).

E’ assolutamente vietato copiare “L’intervista esclusiva a Micol Olivieri” e “L’intervista ad Angelica Cinquantini – 2° parte” poiché sono state realizzate in esclusiva nazionale solo per il portale“Lavorare Nello Spettacolo”.

Le interviste sono state curate da Fabio Giuffrida.

Fabio Giuffrida

 
NEWSLETTER
ISCRIVITI E SARAI SEMPRE INFORMATO IN ESCLUSIVA SU TUTTI I CASTING E AUDIZIONI NON PUBBLICATI SUL SITO


Interviste VIP

Elenco interviste

Star del futuro

Interviste del mese